warning icon
YOUR BROWSER IS OUT OF DATE!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Please try Firefox or Chrome!

testata2015

L’azzurro Riccardo Leo balza al comando dopo le prime due giornate dei Reply Italian International Under 16 Championship Trofeo Teodoro Soldati. L’Italia conquista il Nations’Trophy. Domani sul percorso del Gc Biella Le Betulle gran finale sulla distanza di 36 buche con in campo i migliori 40. 

R.Leo

R.Leo

 

Confermando la bella prova di ieri l’azzurro Riccardo Leo (Royal Park) passa al comando della 9a edizione dei Reply Italian International Under 16 Championship Trofeo Teodoro Soldati in corso di svolgimento a Magnano sul percorso del Golf Club Biella Le Betulle (par 73).
Il quindicenne torinese allievo del maestro Gianluca Baruffali dopo il 70 di oggi ha consegnato uno score di 71 (con tre birdie alle buche 1, 11 e 18 e un solo bogey al par 5 della 9) per una carta totale di 141 (-5): <<Sono assolutamente soddisfatto ho giocato un gran golf, rispetto a ieri ho preso più green e forse “puttato” un po’ meno bene ma sono contento per come ho gestito la situazione, il secondo giorno non è mai facile. Lo scorsa settimana in Belgio alla vigilia della giornata finale mi sono trovato nella stessa situazione, poi anche per l’abilità dei miei avversari non ce l’ho fatta, spero mi sia servita come esperienza e mi aiuti per le ultime 36 buche. Domani testa bassa e pedalare!>>.
Sale in seconda posizione il regolarissimo norvegese Markus Braadlie con 144 (72 72, -2), mentre l’inglese Alex Fitzpatrick, al comando dopo la prima giornata, ha avuto una piccola battuta d’arresto chiudendo in 76. Il fratellino di Matthew resta comunque in terza posizione con totale di 145 (69 76, -1) e domani scenderà in campo con il sudafricano Luke Mayo, che con uno score di 146 (72 74, +0), è stato l’ultimo dei giocatori che hanno terminato i primi due round in par o meglio.
Si inseriscono tra i top ten a pari merito al 5° posto con 148, tutti con concrete possibilità di vittoria, il tedesco Falko Hanisch, gli inglesi Barclay Brown e Taylor Stote. Stesso score per Leonardo Novella (Verona), il migliore degli azzurri dopo Leo anche lui con 148 (71 77, + 2). Al 9° posto con 149 (+3), a 8 colpi dal leader, si trovano l’inglese Jack Ainscough, il sudafricano Hermanus Loubser (che era accreditato dell’handicap più basso al momento dell’iscrizione) e l’austriaco Niklas Regner.
Tra gli italiani che passano il taglio (fissato a +9) ci sono: Leonardo Bellini (Padova) con 150 (+4), Massimiliano Campigli (Torino) e Julien Paltrinieri (Asolo) con 151 (+5), Andrea Romano (Olgiata) e Gregorio De Leo (Biella Betulle) con 153 (+7), Pietro Bonanin (Asiago) e Alfredo Bianchin con 154 (+8).
L’Italia trascinata da Leo e con il contributo di Bellini e Romano si aggiudica il Nations’Trophy con 287 punti lasciando a 7 punti di distanza l’Inghilterra seconda classificata.
Oggi intanto sono stati in visita a Biella, per ricordare Teodoro Soldati ed incontrare la sua famiglia (che domani presenzierà alla cerimonia di premiazione e consegnerà il trofeo al nuovo vincitore), i membri del Championship Committee dell’Ega Pierre Bechmann (Presidente del Golf di Chantilly e futuro Presidente dell’Ega) e Anna Roscio.
La giornata finale vedrà in campo i migliori 40 classificati che si giocheranno il titolo su 36 buche con partenze (dalle 7,40 il primo giro e dalle 12,30 il secondo) in base alla classifica (gli ultimi partiranno per primi e viceversa).
L’ingresso al club (posizionato nel comune di Magnano sulla statale che collega Biella ad Ivrea) è libero e gratuito.

Live scoring e Facebook. Anche quest’anno è operativo il “live scoring” che nelle scorse edizioni fece registrare migliaia di contatti. Gli interessati non dovranno far altro che collegarsi al sito del G.C.Biella (www.golfclubbiella.it) per poter seguire buca dopo buca la gara di tutti i partecipanti. Aggiornamenti in tempo reale sulla manifestazione sono visibili sulla pagina Facebook del Golf Club Biella Le Betulle.

Formula. Il tabellone comprenderà 132 posti con handicap massimo fissato in 5,4. La formula di gioco prevede la disputa di 72 buche stroke-play con taglio dopo i primi due giri. I primi 40 della classifica più gli eventuali pari merito parteciperanno alle 36 buche finali che si disputeranno nella giornata conclusiva di giovedì. In palio oltre al titolo individuale ci sarà anche il Nations’Trophy che verrà assegnato alla fine della seconda giornata.

Partner: Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali, rinnova il sostengo ai giovani talenti del Golf Internazionale Under16.

Trofeo Teodoro Soldati
La manifestazione è dedicata ed intitolata al campione uscente Teodoro Soldati, tragicamente scomparso lo scorso luglio lasciando un vuoto incolmabile in chi lo conosceva e ne apprezzava le straordinarie doti umane e l’incredibile talento. Teodoro, che avrebbe compiuto 16 anni a metà agosto, era molto legato ai campionati avendoli giocati ben quattro volte, migliorando di anno in anno la sua prestazione sino a raggiungere il podio nel 2013 (3°) e il successo lo scorso anno con una performance che lasciò pochissimo spazio agli avversari.

loading
×