warning icon
YOUR BROWSER IS OUT OF DATE!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Please try Firefox or Chrome!

Tutto è pronto per la 10a edizione dei Reply Italian International Under 16 Championship Teodoro Soldati Trophy, che scatteranno domani mattina (conclusione giovedì) sul percorso del Golf Club Biella Le Betulle di Magnano e regaleranno al vincitore un prezioso invito per il prossimo Open d’Italia (3 milioni di euro di montepremi).
Il programma della prima giornata di gara prevede la disputa di 18 buche con partenze (dai tee delle buche 1 e 10) al mattino dalle ore 7,20 alle 9,26 e poi dalle 12,16 alle 14,22 con i migliori che domani saranno concentrati nella seconda fascia oraria intorno alle ore 13 (mercoledì poi si ripete con partenze invertite).
Intanto l’assegnazione delle wild card ha sancito l’esatto elenco dei partecipanti e confermato i numeri record dell’evento. Saranno 144 le promesse del golf (sulle oltre 170 richieste) al via della manifestazione, ripartiti tra 85 atleti stranieri e 59 italiani. Di questi, a certificare l’eccellente livello tecnico dei partecipanti, ci sono ben 60 giocatori con handicap pari o inferiore a 1. Mentre le nazioni rappresentate, con l’entrata nel tabellone all’ultimo momento del coreano Chanhee Kim (tesserato per il Castello di Tolcinasco), hanno raggiunto il numero record di 20: Italia, Sud Africa, Inghilterra, Irlanda, Germania, Finlandia, Svezia, Olanda, Svizzera, Norvegia, Belgio, Repubblica Ceca, Austria, Scozia, Estonia, Francia, Danimarca, Slovenia, Spagna e Corea del Sud.
I Reply Italian International Under 16 Championship si confermano una manifestazione sempre più internazionale che si è costruita negli anni una solida tradizione di scopritrice di nuovi talenti e vedrà in azione alcune delle migliori promesse del golf europeo e mondiale che scenderanno in campo con l’obiettivo di emulare le gesta di chi è passato da questa gara per poi spiccare il volo nei tour professionistici, come Matteo Manassero, Haydn Porteous, Matthew Fitzpatrick, Brandon Stone e il belga Thomas Pieters che nel recente torneo Olimpico di Rio ha sfiorato la medaglia di bronzo chiudendo al 4° posto e ieri si è aggiudicato il Made in Denmark 2016, suo terzo titolo dell’European Tour.
Il lotto dei favoriti, oltre al team sudafricano composto da Jayden Schaper, Christo Lamprecht, Wilco Nienaber e Martin Vorster, vede gli inglesi Robin Williams e James Cooper, i tedeschi Tim Mayer e David Li, gli svedesi William Dahlstrom e Gustav Andersson, l’Irlandese John Brady, il finlandese Oscar Darlington e l’olandese Timo Thans. Molto competitiva la nazionale azzurra che si presenta con i migliori giocatori di categoria tra cui il campione uscente Riccardo Leo (Royal Park), che proverà a calare un bis finora mai riuscito a nessuno, il campione nazionale Cadetti Kevin Latchayya (Mia Golf), Andrea Romano (Olgiata), Alfredo Bianchin (Asolo) e il biellese (campione italiano assoluto match-play) Massimiliano Campigli (Gc Torino) che si presenta con il n° 1 dell’ordine di merito. Tra gli italiani da segnalare anche la presenza dei rappresentanti del Gc Biella Le Betulle Gregorio De Leo e Giovanni Togni.
Il sedicenne Campigli, che ha mosso i primi passi golfistici proprio a Le Betulle, è alla terza partecipazione agli Internazionali (30° nel 2014 e 17° lo scorso anno) e parte con le giuste ambizioni: <<Sono convinto che non ci siano vantaggi particolari nel conoscere il percorso de Le Betulle perchè resta comunque un percorso difficile – spiega Massimiliano -. Ma credo di avere le capacità per poter vincere, potranno essere determinanti il primo e il secondo giro, diciamo che per prima cosa devo pensare a passare il taglio a quel punto posso giocarmela, ovvio che l’idea di aggiudicarmi una wild card per l’Open d’Italia è una che mi alletta, sarebbe una grande esperienza alla mia età. Condizione? Arrivo da un periodo dove sto giocando bene, in questo ultimo mese mi sono allenato seguito dal maestro Sergio Bertaina, gli Internazionali saranno anche un riscontro del lavoro svolto>>.
L’ingresso al club (posizionato nel comune di Magnano sulla statale che collega Biella ad Ivrea) per tutta la durata della manifestazione sarà libero e gratuito.

Programma. Il programma delle prime due giornate di gara prevede la disputa di 18 buche con partenze (dal tee delle buche 1 e 10) al mattino dalle ore 7,20 alle 9,30 e poi dalle 12,30 alle 14,40. Giovedì gran finale con 18 buche al mattino e altre 18 subito dopo le ore 12.

Reply
Reply [MTA, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nell’implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi del Big Data, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. I servizi di Reply includono: Consulenza, System Integration e Digital Services. www.reply.eu

Maggiori Informazioni: www.federgolf.it
Contatti – Ufficio Stampa Reply -9th Italian International Championship

Golf Club Biella Reply
Roberto Lanza  – lanza.roby@libero.it – Tel. +39 015 679151
Roberta Giani –  r.giani@reply.eu – Tel. +39 02 535761

Biella, 29 agosto 2016

loading
×